Quando i social diventano anti-social


 Cari lettori spero possiate apprezzare questo articolo nonostante non sia inerente agli argomenti che tratto nel mio blog. Si tratta di una mia riflessione riguarda il mondo dei social network, che ho voluto condividere poiché penso che in qualche misura ci riguarda tutti.  

touch-screen-1023966_960_720

Oggi non essere presente sui social è un po come se non esistesi. Da quando esistono sentiamo tutti un grande bisogno di essere sempre collegati con il “mondo”. Ognuno ha le proprie reti preferite. In questo articolo prenderò come riferimento “Facebook”, il re dei social.

Personalmente la uso regolarmente, anche se in maniera moderata. Cosa significa? Cerco di non passare troppo tempo, a selezionare gli argomenti da seguire e a non sentirne la mancanza quando non si può avere accesso alla rete. Anche se ammetto che bisogna lavorarci su per tenere un equilibrio e a non perdersi troppo quando ci si collega ai social.

Detto ciò, torniamo a parlare dell’argomento che mi ha spinto a scrivere queste righe.

Come ha influenzato Facebook la nostra vita sociale? Ai suoi inizi l’idea di potersi connettere con vecchi amici e conoscenti lontani appariva entusiasmante e perché no prometteva di riallacciare dei rapporti sociali. Ed è stato cosi finché il fuoco della curiosità iniziale non si spegnesse. Senza rendersi conto questo social è entrato a far parte nella nostra esistenza in modo talmente prorompente da farci vivere delle realtà parallele tra noi e gli altri. Instaurare dei rapporti di amicizia o sociali come nella vita reale ci siamo resi conto che è impossibile. Ognuno di noi sta creando e vivendo delle realtà virtuali dai tratti sconosciuti, ma esaltanti. Non saprei dire se i social hanno modificato i nostri tratti comportamentali oppure gli hanno evidenziati.

Il primo motivo per cui ci colleghiamo a Facebook è per curiosare ed il secondo è per apparire. Due motivi che di sociale non hanno niente, anzi producono l’isolamento e sviluppano l’egoismo. E’ da cui che nasce il campanello d’allarme dell’effetto anti-sociale che produce il social. La comunicazione, la nostra primaria necessità come esseri sociali, in questa rete è quasi inesistente. Quelli di Facebook l’hanno capito e per venirci in aiuto e toglierci ogni parola dalla bocca hanno inventato il tasto “like”, che vuoi o non vuoi, per sentirti social, sei obbligato a cliccare. Amici lontani e vicini ci rendono partecipi dei momenti più importanti della loro vita. C’è un grande coinvolgimento nella rete, ma quando per caso ci incontriamo nella realtà quasi facciamo fatica a salutarci. Non riuscirò mai a capire..!

Nel caso di uso eccessivo o di dipendenza, Facebook ha creato solitudine e distacco non solo nei rapporti interpersonali della vita sociale, ma anche nell’ambito familiare. Si tende a trascurare il proprio partner, i figli o altri familiari perdendo del tempo prezioso nella rete.

Nei casi più gravi, dovuti all’alterazione della percezione della realtà e ad una forte dipendenza dal social, si può arrivare fino alla depressione. E secondo degli studi su questo fenomeno non sono pochi i casi riscontrati. Questo per far capire l’altro lato dei social. Queste piattaforme che nascono per avvicinare, fare conoscere le persone, attraverso i loro strumenti di interazione (principalmente le foto e l’esibizionismo) hanno involontariamente in alcuni casi prodotto l’effetto contrario, quello anti-social, creando un senso di inferiorità, inadeguatezza e bassa autostima su alcuni utenti.

Ecco perché, ogni tanto bisogna staccare veramente la spina, e tornare ad assaporare la vita vera. A volte mi viene da pensare: “Se si potesse tornare indietro, sarebbe bello”!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...